Home Ambiente Felina capitale delle Cittaslow in Appennino

Felina capitale delle Cittaslow in Appennino

Dal 28 al 30 luglio torna a Felina il Festival Cittaslow, quest’anno incentrato sul tema della biodiversità: prodotti tipici, gastronomia, musica, artigianato, gioco, cultura e ambiente in compagnia delle Cittaslow, la Rete Internazionale delle Città del Buon Vivere.

La manifestazione, molto apprezzata da un pubblico di tutte le età, si svolgerà in centro a Felina: il 28 luglio dalle ore 17, il 29 e 30 luglio invece tutto il giorno. La tre giorni felinese – promossa da Comune di Castelnovo Monti, con il patrocinio di Provincia di Reggio Emilia, Regione Emilia-Romangna, Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano – sarà l’occasione per valorizzare le realtà del territorio nell’ambito del più ampio circuito Cittaslow, nel quale da anni Castelnovo Monti gioca un ruolo di primo piano.

La grande inaugurazione di venerdì 28 luglio (piazza della Magonfia, ore 19.30), accompagnata dalla sfilata di bande musicali per le strade del paese, darà il là a un’edizione 2017 ricchissima di proposte, con particolare focus sul tema della biodiversità: venerdì, alle 18.30 in piazza Zanni, ci sarà la presentazione del progetto Agrobiodiverso per conoscere la rete di aziende con produzioni minori, agrobiodiversità, agricoltura biologica in terra d’Emilia, ma anche per assaggiare e acquistare i loro prodotti. Sabato e domenica, sempre in piazza Zanni, le aziende di Agrobiodiverso saranno protagoniste di un ciclo di incontri per raccontare le loro esperienze: sabato ci si dedicherà alla scoperta del lievito madre, dell’aceto balsamico, del Maialino Nero di Parma e delle proprietà della lavanda; domenica invece spazio ai benefici della calendula, ai racconti su nuove società agricole in Appennino, alla riscoperta di grani e frutti antichi, per poi chiudere con una degustazione guidata di vini.

Importante appuntamento infine sabato alle 17 in piazza Zanni con “Oltreterra e l’uomo consapevole”, un dibattito sul tema della tutela della biodiversità appenninica, moderato dal giornalista Luca Tondelli, con la partecipazione di Gabriele Locatelli, consigliere Slow Food Italia e responsabile progetto Oltreterra, e Fausto Giovanelli, presidente Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Restando sempre in tema di biodiversità, “Casa Nostra” in via Kennedy ospiterà l’esposizione di piante e frutti antichi dell’azienda agricola Maioli Enzo (venerdì, dalle ore 11) e la mostra di Sergio Guidi che descrive la Rete dei Frutteti della Biodiversità realizzata da Arpae Emilia Romagna, costituita da otto giardini che conservano i gemelli delle piante da frutto più antiche della regione.

Ma “Casa Nostra” sarà anche il punto di partenza delle passeggiate con le GGEV per riconoscere la biodiversità nel bosco, che condurranno dalle “fonti della Fratta” al monte Gazzo, per poi tornare in paese (ritrovo: sabato ore 17.30, domenica ore 9.00 – Per prenotazioni: 335 201316).

Grande attenzione poi al buon cibo con “La strada delle Cittaslow”, il percorso enogastronomico e artistico delle Cittaslow provenienti da diverse regioni, numerosi stand di cibi di strada, il mercato del contadino e l’Osteria, il punto ristorazione delle aziende di Agrobiodiverso che, tra le altre cose, proporranno la specialità della polenta stiada. A queste si affiancano anche L’Altra Osteria, che tra castagne, pecora e maiale porterà a tavola i cibi della tradizione, il Centro Sociale e i ristoranti del paese.

Ma il programma di Felina Cittaslow 2017 prevede anche tanta musica, con concerti live, dj set, performance itineranti di strada e iniziative per bambini: sabato e domenica, dalle 10, piazza della Magonfia si trasformerà infatti nella “Piazza dei Bambini” con giochi e laboratori per sviluppare la creatività e sperimentare l’avventura.

Per informazioni: tel. 0522 610249 – 339 3679374 · www.comune.castelnovo-nemonti.re.it