Home Appennino Modenese Con il postino telematico, anche a Pavullo è possibile pagare a domicilio...

Con il postino telematico, anche a Pavullo è possibile pagare a domicilio i bollettini delle grandi utenze

postino-telematicoL’ufficio postale itinerante a domicilio sarà una realtà nei Comuni della Comunità Montana del Frignano. Il nuovo servizio, erogato attraverso i postini telematici, è stato presentato alla vice Presidente regionale, Simonetta Saliera, dal responsabile dell’Area Centro Nord Mercato Privati di Poste Italiane, Doriano Bolletta, e dal responsabile dell’Area Logistica Territoriale Giorgio Tovoli.

“Semplificare la vita dei cittadini e mantenere allo stesso tempo i livelli occupazionali esistenti è una sfida importante e vitale per tenere coese le nostre comunità. Il lavoro svolto da Poste Italiane, in collaborazione con la Comunità del Frignano e la sua presidente Luciana Serri, rappresenta un tassello molto importante affinché le opportunità offerte dalle nuove tecnologie permettano di ridurre i tempi e i costi della burocrazia e del rapporto tra cittadini, istituzioni e imprese”, spiega Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna.

“Sono molto soddisfatta del lavoro realizzato e della collaborazione con Regione e Poste Italiane: in questo modo cominciamo un percorso che deve portare a migliorare la vita dei cittadini di tutti i Comuni della Comunità Montana del Frignano”, dichiara la Presidente Luciana Serri.

In questi giorni i 17 portalettere del Centro di Distribuzione di Pavullo nel Frignano stanno ultimando l’apprendimento dei nuovi servizi. Grazie al loro palmare i cittadini dei comuni di Pavullo e Lama Mocogno saranno i primi centri montani del Frignano ad usufruire della possibilità di concordare un appuntamento con i postini telematici del Centro di Distribuzione di Pavullo per pagare presso il proprio domicilio i bollettini premarcati del tipo 896 con codice a barre (grandi utenze come Enel, Telecom, Hera, etc.).

Il postino telematico tramite il palmare acquisisce i dati del bollettino per la validazione del codice a barre e, completata l’operazione, procede al pagamento; successivamente inserisce la carta Postamat o Postepay, oppure le carte di debito del circuito Maestro, nel lettore Pos che rilascia la ricevuta cartacea in duplice copia.

Il Centro di Distribuzione di Pavullo nel Frignano gestisce la consegna della corrispondenza di oltre 8.900 numeri civici, a cui corrispondono oltre 9.300 famiglie e 1.400 attività commerciali.

Con il nuovo servizio, Poste Italiane ha avviato un processo di ulteriore evoluzione e semplificazione che fa leva sull’adozione di strumenti telematici per rendere più rapido ed efficiente il lavoro degli addetti al recapito. L’uso dei terminali permette di automatizzare le attività e ampliare progressivamente la gamma delle opportunità offerte al cliente, con la possibilità di fornire anche servizi a valenza sociale. Poste Italiane sta rivoluzionando il sistema di recapito della corrispondenza, per offrire ai clienti l’opportunità di ricevere “a domicilio” un ampio menù di servizi postali e finanziari.